Category

Live blog

“Live blog” è la sezione del sito che raccoglie le principali informazioni sul lavoro del progetto Saluzzo Migrante e sulla vita degli stagionali a Saluzzo.

Copertina Live2 saluzzo migrante progetto presidio coltiviamo solidarietà

#Live2018_2 Coltiviamo Solidarietà e il Presidio

By Live blog

Il primo mese di questa nuova stagione è stato molto difficile. Sono arrivati a Saluzzo oltre 500 migranti stagionali, richiamati dai datori di lavoro o giunti per la prima volta alla ricerca di un’occupazione nel settore.

Il dormitorio PAS alla ex-Filippi, predisposto per 368 persone, si è riempito in pochi giorni,  ma sul viale del Foro Boario ci sono circa 200 persone.  Caritas incontra i migranti al Foro Boario: si discute, si ascolta, si invitano le persone all’Infopoint di corso Piemonte 59. Insieme al Consorzio Monviso Solidale e al cordinamento degli operatori del PAS, Caritas ha immediatamente cominciato le attività di accompagnamento dei “contrattualizzati” dal dormitorio PAS alle accoglienze diffuse del progetto Coltiviamo Solidarietà.

Sono 4 le accoglienze diffuse attive per il 2018: la Casa del Custode di Saluzzo (40 posti), le due case di Costigliole (20 posti in totale) e due mini-campi a Lagnasco (30 posti) e Verzuolo (24 posti), per un totale di 114 posti letto.

Venerdì 15 sono state aperte le porte della Casa del Custode, nei pressi del cimitero di Saluzzo. L’accoglienza, potenziata durante la primavera dall’Amministrazione comunale attraverso il rinnovo di alcuni locali e la preparazione di una cucina ed una refettorio esterni alla struttura, è stata preparata grazie al contributo di molti volontari. Le persone accolte in questo luogo hanno un letto, un posto armadio, il porta bici, un refettorio, bagni e docce calde. Attualmente sono presenti nella casa 24 lavoratori con contratti medio-lunghi a Saluzzo.

La sera di lunedì 18 ha aperto le porte anche la casa di Costigliole, che al momento ospita 10 persone.

Coltiviamo Solidarietà è una possibilità importante di abitazione dignitosa e di “riscatto” per i migranti che hanno un contratto di lavoro in uno dei Comuni aderenti al progetto, permette al PAS di avere nuovi posti a disposizione ma purtroppo non riesce a migliorare la situazione dei molti uomini, anche lavoratori, accampati sotto il viale del Foro Boario, non accolti dai loro datori di lavoro.

Per loro ogni settimana c’è il servizio di docce in Caritas che, interrotto dopo l’apertura del PAS, è stato riattivato nei giorni di lunedì e giovedì.

[continua]

Giugno 15, 2019 in News

In 150 alla Tavolata senza muri della Caritas

150 persone hanno trovato posto alla “Tavolata senza muri” allestita sabato 15 giugno nel cortile della Caritas che si è fatta promotrice dell’iniziativa insieme a “Saluzzo Migrante”. Operatori e volontari…
Read More
Maggio 22, 2019 in News

Il caporalato: realtà anche nel Saluzzese

La Procura di Cuneo oggi ha illustrato i risultati di un’indagine per contrastare, nella zona del saluzzese, il fenomeno del caporalato. Due imprenditori lagnaschesi, della stessa azienda agricola, e un…
Read More
Maggio 12, 2019 in Live blog

#Live2019_2 Casa, ma a che prezzo

Abdin e Ibra sono in Italia da tanti anni, tanto che se gli chiedi da dove arrivano rispondo "da Brindisi". Dicono di non aver mai avuto una casa vera. FINALMENTE…
Read More
Maggio 6, 2019 in News

Coltivare orti e legami

Il 1° maggio per le famiglie eritree arrivate a Saluzzo grazie ai corridoi umanitari é stata una giornata di condivisione insieme ai giovani nuovi inquilini del cohousing sociale della Caritas…
Read More
Live 1 saluzzo migrante sfruttamento inizio stagione

#Live2018_1 L’inizio di una nuova stagione

By Live blog

Il Presidio della Caritas di Saluzzo, aperto ogni mercoledì da inizio anno, ha incontrato nelle ultime settimane molte persone arrivate da poco in città per la ricerca di lavoro. Alcune di loro sono a Saluzzo per la prima volta.

Tra le 27 persone ascoltate in Presidio mercoledì scorso ci sono: lavoratori con contratto sino al 30 giugno che raccolgono mirtilli, lamponi o piselli; uomini in ricerca di lavoro; persone già in contatto con il loro “storico capo” e disponibili a cominciare.

In attesa della conclusione degli importanti lavori del “dormitorio” al Foro Boario compiuti dal Comune di Saluzzo con il sostegno della Regione Piemonte,   dell’ apertura delle Accoglienza Diffuse dei Comuni di Costigliole, Lagnasco, Saluzzo e Verzuolo, la Caritas continua il suo lavoro con operatori e volontari.

Si sono attivate le docce, nella Casa di Pronta Accoglienza due volte a settimane, è iniziata la Boutique con la consegna di coperte e indumenti e si stanno riparando le biciclette.

E’ l’inizio della nona stagione per i “migranti di Saluzzo” , un inizio che porta con se molte novità, un importante lavoro nei mesi scorsi dal parte delle Istituzioni del territorio e di molte realtà tra cui la Caritas.

Oggi in Caritas abbiamo letto le parole dell’omelia di Papa Francesco, eccole nell’articolo del settimanale Famiglia Cristiana all’inizio di questa nuova stagione:

“Chi sfrutta i lavoratori fa peccato mortale anche se va a messa tutte le domeniche”

 

[continua]

Giugno 15, 2019 in News

In 150 alla Tavolata senza muri della Caritas

150 persone hanno trovato posto alla “Tavolata senza muri” allestita sabato 15 giugno nel cortile della Caritas che si è fatta promotrice dell’iniziativa insieme a “Saluzzo Migrante”. Operatori e volontari…
Read More
Maggio 22, 2019 in News

Il caporalato: realtà anche nel Saluzzese

La Procura di Cuneo oggi ha illustrato i risultati di un’indagine per contrastare, nella zona del saluzzese, il fenomeno del caporalato. Due imprenditori lagnaschesi, della stessa azienda agricola, e un…
Read More
Maggio 12, 2019 in Live blog

#Live2019_2 Casa, ma a che prezzo

Abdin e Ibra sono in Italia da tanti anni, tanto che se gli chiedi da dove arrivano rispondo "da Brindisi". Dicono di non aver mai avuto una casa vera. FINALMENTE…
Read More
Maggio 6, 2019 in News

Coltivare orti e legami

Il 1° maggio per le famiglie eritree arrivate a Saluzzo grazie ai corridoi umanitari é stata una giornata di condivisione insieme ai giovani nuovi inquilini del cohousing sociale della Caritas…
Read More
Dati 2017 Definitivi ARTICOLO

#Live2017_12 Dati conclusivi di Saluzzo Migrante

By Live blog

La Caritas di Saluzzo presenta i dati del 2017 del progetto Saluzzo Migrante. I dati raccolti grazie al lavoro degli operatori del Progetto Presidio di Caritas Italiana sono il frutto delle centinaia di incontri avuti con i migranti che sono arrivati sul territorio saluzzese.

In modo schematico sono presentati i dati generali dell’Infopoint, le specifiche degli interventi dei diversi sportelli, in forte aumento rispetto agli anni scorsi; i dati relativi all’Accoglienza Diffusa che descrivono il lavoro fatto da alcuni Comuni, ma evidenziano la sproporzione rispetto ai numeri di richieste ricevute dalla Caritas.

Le percentuali relative ai diversi permessi di soggiorno narrano un fenomeno in mutamento e sono preoccupanti le condizioni, non dignitose e precarie, in cui vivono la maggior parte degli uomini che giunge sul territorio saluzzese alla ricerca di lavoro.
Sono presenti i primi dati sul “lavoro”, che sottolineano il crescente utilizzo della manodopera di origine africana nelle campagne: la Caritas ad inizio 2018 presenterà una relazione dettagliata sui dati con un approfondimento sul tema del lavoro e dello sfruttamento.

Premi questo link per vedere i dati del 2017 del progetto Saluzzo Migrante sul nostro sito:

>>> DATI CONCLUSIVI 2017 <<<

Giugno 15, 2019 in News

In 150 alla Tavolata senza muri della Caritas

150 persone hanno trovato posto alla “Tavolata senza muri” allestita sabato 15 giugno nel cortile della Caritas che si è fatta promotrice dell’iniziativa insieme a “Saluzzo Migrante”. Operatori e volontari…
Read More
Maggio 22, 2019 in News

Il caporalato: realtà anche nel Saluzzese

La Procura di Cuneo oggi ha illustrato i risultati di un’indagine per contrastare, nella zona del saluzzese, il fenomeno del caporalato. Due imprenditori lagnaschesi, della stessa azienda agricola, e un…
Read More
Maggio 12, 2019 in Live blog

#Live2019_2 Casa, ma a che prezzo

Abdin e Ibra sono in Italia da tanti anni, tanto che se gli chiedi da dove arrivano rispondo "da Brindisi". Dicono di non aver mai avuto una casa vera. FINALMENTE…
Read More
Maggio 6, 2019 in News

Coltivare orti e legami

Il 1° maggio per le famiglie eritree arrivate a Saluzzo grazie ai corridoi umanitari é stata una giornata di condivisione insieme ai giovani nuovi inquilini del cohousing sociale della Caritas…
Read More
Live2017_11 Fermo immagine La nostra fotografia saluzzo migrante

#Live2017_11 Fermo immagine. La fotografia di alcuni uomini.

By Live blog

Oggi, lunedì 27 novembre, non è ancora possibile dire la parola “fine” alla lunga stagione 2017. Il lavoro dei migranti e della Caritas sta continuando.

In questo momento rimangono alcune decine di migranti sul territorio saluzzese. Sono pochi rispetto all’estate, ma il lavoro che sta dietro ognuno di loro è più complesso. Alcuni di questi ragazzi vivono in una condizione di forte vulnerabilità: alcuni hanno un contratto che scade a dicembre, alcuni hanno avuto una proroga del contratto fino ai primi mesi del 2018, altri sono all’interno di percorsi di protezione internazionale o di rinnovo del permesso di soggiorno e hanno appuntamenti in Questura, a Cuneo. Per nessuno di loro c’è una soluzione abitativa per il prossimo mese.

Gli oltre 150 posti letto creati con le accoglienze diffuse sono in fase di chiusura. Le temperature rigide di questi giorni rendono ormai troppo difficile vivere nei mini-campi, pensati per essere usati durante l’estate e l’inizio dell’autunno.

A Lagnasco il mini-campo ha chiuso il 24 novembre, quando l’ultimo lavoratore ha concluso il contratto ed è ripartito. A Verzuolo ci sono ancora due ragazzi, alcuni volontari stanno cercando una casa insieme a loro. Sono tra i ragazzi che hanno stabilito un rapporto continuativo con il datore di lavoro e che potrebbero proseguire anche nei prossimi mesi. Altri tre ragazzi che hanno vissuto in questo mini-campo nelle scorse settimana sono riusciti a trovare una casa in affitto autonomamente a Verzuolo, per loro inizia un “pezzo” di vita diverso. A Revello la casa è quasi vuota, rimangono ancora tre persone. A Costigliole ci sono ancora due persone che hanno contratti sino al 31 dicembre, il Sindaco si sta occupando di contattare i datori di lavoro per trovargli una sistemazione diversa, adeguata alla stagione e al periodo di lavoro. Le due accoglienze di Saluzzo sono ancora aperte ed attive e ospitano i “casi vulnerabili” e i lavoratori con contratti ancora attivi. Per loro il futuro è più difficile.

Ogni sera alcuni uomini, che non avevano potuto usufruire delle accoglienze diffuse nei mesi centrali della stagione perché tutti i posti erano occupati, vengono accompagnati nelle accoglienze saluzzesi dagli operatori della Caritas. In queste si rinforzano legami, si ascoltano storie di vita lontana e di amarezza. Si parla di lavoro, si parla del prossimo anno.

Alcuni uomini sono rimasti a dormire ancora al Foro Boario, provano a progettare un futuro incerto mentre la notte diventa buia e le temperature scendono sotto lo zero.

[continua]

Giugno 15, 2019 in News

In 150 alla Tavolata senza muri della Caritas

150 persone hanno trovato posto alla “Tavolata senza muri” allestita sabato 15 giugno nel cortile della Caritas che si è fatta promotrice dell’iniziativa insieme a “Saluzzo Migrante”. Operatori e volontari…
Read More
Maggio 22, 2019 in News

Il caporalato: realtà anche nel Saluzzese

La Procura di Cuneo oggi ha illustrato i risultati di un’indagine per contrastare, nella zona del saluzzese, il fenomeno del caporalato. Due imprenditori lagnaschesi, della stessa azienda agricola, e un…
Read More
Maggio 12, 2019 in Live blog

#Live2019_2 Casa, ma a che prezzo

Abdin e Ibra sono in Italia da tanti anni, tanto che se gli chiedi da dove arrivano rispondo "da Brindisi". Dicono di non aver mai avuto una casa vera. FINALMENTE…
Read More
Maggio 6, 2019 in News

Coltivare orti e legami

Il 1° maggio per le famiglie eritree arrivate a Saluzzo grazie ai corridoi umanitari é stata una giornata di condivisione insieme ai giovani nuovi inquilini del cohousing sociale della Caritas…
Read More
Live10 foro boario saluzzo migrante novembre 2017

#Live2017_10 Il lavoro non è ancora finito

By Live blog

Tra meno di 40 giorni inizia l’inverno, la scorsa settimana le Alpi si sono riempite di neve, ma le accoglienze diffuse e il Foro Boario sono ancora abitati.

Nelle case e nei mini-campi stanno vivendo ancora molte persone che hanno contratti attivi con le aziende del territorio saluzzese. Chi di loro ha concluso da poco il contratto è in attesa di ricevere la paga o la busta paga, poi ripartirà per cercare altro lavoro in Italia. In alcuni casi i migranti si sono impegnati a rimanere a Saluzzo per pratiche obbligatorie inerenti il rinnovo del permesso di soggiorno o per questioni legate al loro status giuridico e hanno appuntamenti in Questura tra novembre e dicembre.

Al Foro Boario ci sono circa 60 persone: alcuni con contratti attivi presso imprese che si trovano in Comuni che non hanno aderito all’accoglienza diffusa, altri stanno provando a cercare casa e circa una trentina sono spaesati e non hanno un luogo dove andare.

Le stagioni della frutta sono quasi finite, con esse finirà anche il lavoro di questi uomini.

Si continua a lavorare affinché ognuna di queste persone possa proseguire la sua strada.

 

[continua]

Giugno 15, 2019 in News

In 150 alla Tavolata senza muri della Caritas

150 persone hanno trovato posto alla “Tavolata senza muri” allestita sabato 15 giugno nel cortile della Caritas che si è fatta promotrice dell’iniziativa insieme a “Saluzzo Migrante”. Operatori e volontari…
Read More
Maggio 22, 2019 in News

Il caporalato: realtà anche nel Saluzzese

La Procura di Cuneo oggi ha illustrato i risultati di un’indagine per contrastare, nella zona del saluzzese, il fenomeno del caporalato. Due imprenditori lagnaschesi, della stessa azienda agricola, e un…
Read More
Maggio 12, 2019 in Live blog

#Live2019_2 Casa, ma a che prezzo

Abdin e Ibra sono in Italia da tanti anni, tanto che se gli chiedi da dove arrivano rispondo "da Brindisi". Dicono di non aver mai avuto una casa vera. FINALMENTE…
Read More
Maggio 6, 2019 in News

Coltivare orti e legami

Il 1° maggio per le famiglie eritree arrivate a Saluzzo grazie ai corridoi umanitari é stata una giornata di condivisione insieme ai giovani nuovi inquilini del cohousing sociale della Caritas…
Read More
Live9 Progetto Presidio Saluzzo Migrante Ottobre

#Live2017_9 Ottobre la seconda stagione, quella fredda

By Live blog

Sta iniziando a fare freddo nella Provincia Granda, la notte la temperatura scende spesso sotto i 10 gradi, ma continuano ad esserci alcune centinaia di uomini che dormono a terra al Foro Boario di Saluzzo; molti di loro stanno lavorando nella raccolta delle mele e dei kiwi, alcuni aspettano la paga del lavoro estivo.

Le strutture delle Accoglienze Diffuse sono quasi tutte piene, tre di queste sono senza riscaldamento.

L’azione della Caritas, attraverso il progetto Saluzzo Migrante, è in questo periodo continua nei confronti dei migranti stagionali, indipendente dalle loro condizioni lavorative.

Dagli sportelli dell’Infopoint orientiamo i migranti e in alcuni casi li accompagniamo presso visite mediche, uffici e sportelli; in queste settimane l’attività di accompagnamento si è intensificata.

Da settembre è stato organizzato anche un presidio mobile che consiste nel passaggio di almeno due operatori 2-3 volte a settimana nei cinque comuni dove vivono i migranti per valutare i bisogni, il funzionamento di strutture e servizi e l’effettiva occupazione dei letti. Anche la Boutique du Monde da ottobre è mobile per portare vestiti, coperte e cibo direttamente agli stagionali che vivono nelle accoglienze diffuse e ne hanno necessità.

Molte sere, nei mini-campi e all’Infopoint salutiamo i primi migranti che stanno partendo da Saluzzo, per gli altri è iniziata da poco la seconda stagione, quella fredda.

[continua]

Giugno 15, 2019 in News

In 150 alla Tavolata senza muri della Caritas

150 persone hanno trovato posto alla “Tavolata senza muri” allestita sabato 15 giugno nel cortile della Caritas che si è fatta promotrice dell’iniziativa insieme a “Saluzzo Migrante”. Operatori e volontari…
Read More
Maggio 22, 2019 in News

Il caporalato: realtà anche nel Saluzzese

La Procura di Cuneo oggi ha illustrato i risultati di un’indagine per contrastare, nella zona del saluzzese, il fenomeno del caporalato. Due imprenditori lagnaschesi, della stessa azienda agricola, e un…
Read More
Maggio 12, 2019 in Live blog

#Live2019_2 Casa, ma a che prezzo

Abdin e Ibra sono in Italia da tanti anni, tanto che se gli chiedi da dove arrivano rispondo "da Brindisi". Dicono di non aver mai avuto una casa vera. FINALMENTE…
Read More
Maggio 6, 2019 in News

Coltivare orti e legami

Il 1° maggio per le famiglie eritree arrivate a Saluzzo grazie ai corridoi umanitari é stata una giornata di condivisione insieme ai giovani nuovi inquilini del cohousing sociale della Caritas…
Read More
Live8 Lavoro saluzzo migrante accoglienza diffusa braccianti migranti

#Live2017_8 La situazione lavorativa degli stagionali

By Live blog

Nell’ Infopoint del progetto Saluzzo Migrante, aperto a marzo 2017 in corso Piemonte a Saluzzo, in 6 mesi sono stati visionati oltre 280 contratti di lavoro (nel periodo aprile – settembre 2017), quasi 50 in quest’ulitmo mese. Lo scorso anno gli operatori Caritas ne avevano visionati 289 in tutta la stagione (aprile – dicembre 2016).

Di queste 290 persone con contratto, alcune vivono nei campi Coldiretti, altre vivono accolti dalle aziende, ma sicuramente al Foro Boario oggi vivono decine di persone contrattualizzate che non hanno avuto un luogo più dignitoso.

L’Accoglienza Diffusa organizzata da Caritas con la Lagnasco Group e con la partecipazione dei Comuni di Saluzzo (che ha triplicato i posti rispetto al 2016), Revello, Verzuolo, Costigliole e Lagnasco ha una capacità di 149 posti letto, oggi tutti occupati. L’Accoglienza Diffusa ha permesso di migliorare le condizioni di permanenza di molti lavoratori stagionali, garantendo loro un tetto, un letto e i servizi essenziali per una permanenza più dignitosa, ma per un numero inferiore rispetto alle richieste.

La presenza di un regolare contratto non è la garanzia per un rapporto di lavoro regolare. Lo sportello legale dell’Infopoint ha in carico casi di “lavoro grigio”, dove a un contratto di molti mesi ( 4-6) corrispondono in busta paga un numero di giornate lavorative molto basso, inferiore a quelle realmente effettuate dal lavoratore.
Al Foro Boario sono anche presenti persone che hanno lavorato solo per alcuni giorni o per brevi periodi durante i picchi della raccolta della frutta e sono aumentati i casi di lavoratori che hanno dichiarato di lavorare senza contratto. Questi sono ad oggi, una trentina.

Al seguente link è possibile visionare tutti i dati, raccolti dalla Caritas, relativi al periodo 15 aprile – 15 agosto.

Clicca qui per vedere i dati 2017

Oppure

Clicca qui per vedere i dati della stagione 2016

 

[continua]

Giugno 15, 2019 in News

In 150 alla Tavolata senza muri della Caritas

150 persone hanno trovato posto alla “Tavolata senza muri” allestita sabato 15 giugno nel cortile della Caritas che si è fatta promotrice dell’iniziativa insieme a “Saluzzo Migrante”. Operatori e volontari…
Read More
Maggio 22, 2019 in News

Il caporalato: realtà anche nel Saluzzese

La Procura di Cuneo oggi ha illustrato i risultati di un’indagine per contrastare, nella zona del saluzzese, il fenomeno del caporalato. Due imprenditori lagnaschesi, della stessa azienda agricola, e un…
Read More
Maggio 12, 2019 in Live blog

#Live2019_2 Casa, ma a che prezzo

Abdin e Ibra sono in Italia da tanti anni, tanto che se gli chiedi da dove arrivano rispondo "da Brindisi". Dicono di non aver mai avuto una casa vera. FINALMENTE…
Read More
Maggio 6, 2019 in News

Coltivare orti e legami

Il 1° maggio per le famiglie eritree arrivate a Saluzzo grazie ai corridoi umanitari é stata una giornata di condivisione insieme ai giovani nuovi inquilini del cohousing sociale della Caritas…
Read More
Dati 2017 aprile agosto

#Live2017_7 I numeri dal 15 aprile al 15 agosto

By Live blog

L’organizzazione e l’analisi dei dati raccolti nei primi 4 mesi di attività permette di avere una prima fotografia del fenomeno dei migranti stagionali, delle risposte che Caritas, Comuni e altre organizzazioni e istituzioni stanno dando a queste persone e quanto lavoro ci sia ancora da fare.

Sul nostro sito i dati del periodo
15 aprile – 15 agosto.

Clicca qui per vedere i dati 2017

 

Oppure

Clicca qui per vedere i dati della stagione 2016

 

[continua]

Giugno 15, 2019 in News

In 150 alla Tavolata senza muri della Caritas

150 persone hanno trovato posto alla “Tavolata senza muri” allestita sabato 15 giugno nel cortile della Caritas che si è fatta promotrice dell’iniziativa insieme a “Saluzzo Migrante”. Operatori e volontari…
Read More
Maggio 22, 2019 in News

Il caporalato: realtà anche nel Saluzzese

La Procura di Cuneo oggi ha illustrato i risultati di un’indagine per contrastare, nella zona del saluzzese, il fenomeno del caporalato. Due imprenditori lagnaschesi, della stessa azienda agricola, e un…
Read More
Maggio 12, 2019 in Live blog

#Live2019_2 Casa, ma a che prezzo

Abdin e Ibra sono in Italia da tanti anni, tanto che se gli chiedi da dove arrivano rispondo "da Brindisi". Dicono di non aver mai avuto una casa vera. FINALMENTE…
Read More
Maggio 6, 2019 in News

Coltivare orti e legami

Il 1° maggio per le famiglie eritree arrivate a Saluzzo grazie ai corridoi umanitari é stata una giornata di condivisione insieme ai giovani nuovi inquilini del cohousing sociale della Caritas…
Read More